Migrazione del sito Tombola Costruzioni

Migrazione del sito Tombola Costruzioni

consulenza, migrazione

In questo articolo parlerò della scelta di migrazione del sito da parte del cliente Tombola Costruzioni, la valutazione del suo caso e delle sue esigenze, la scelta di mercato e la gestione della migrazione del sito.

L'azienda e la sua scelta di hosting precedente

L’azienda Tombola Costruzioni srl, attiva da quasi due secoli nel mercato edile tramandando di generazione in generazione la gestione d’impresa, ha svolto diversi lavori nel territorio tra cui il restauro della Torre degli Anziani, il Caffè Pedrocchi e il Palazzo della Ragione.

Quando sono stato contatto, l’azienda si appoggiava ad un’agenzia per un servizio di hosting ed iscrizione a liste commerciali; tuttavia il costo annuale di gestione dello stesso era così elevato che ha portato il cliente a cercare nel mercato delle alternative per ridurre i costi di gestione e del servizio hosting.

L’azienda non aveva esigenze particolari, si trattava solo un sito vetrina molto semplice, costruito a blocchi, e che quindi non si psiega il costo elevato.

Ricerca di mercato

A questo punto abbiamo definito un budget e  le richieste assieme al cliente del servizio hosting e di altri servizi tra i quali il cliente ha manifestato interesse nel servizio pec, in quanto l’attuale era nominata con la p.iva dell’azienda e quindi poco user friendly. 

Dopo una ricerca online dei servizi hosting più comuni e conosciuti ho scelto il servizio offerto da Aruba sia per budget, sia per esperienze precedenti positive.

Pianificazione della Migrazione ed esecuzione nel nuovo servizio hosting

Dopo aver confrontato i risultati e presentato la proposta al cliente abbiamo pianificato la giornata di inizio in modo da creare il minor disservizio possibile.

Una volta pagato e creato il nuovo account sul provider del servizio di hosting web, abbiamo creato un back-up del sito ed una volta attivato il database abbiamo trasferito tramite protocolli ftp ed il programma FileZilla.

A questo punto poi ho controllato tra frontend e backend ci fossero discrepanze e se quindi il trasferimento fosse andato a buon fine.

Successivamente ho registrato la nuova pec, chiamandola come avevamo già concordato, e consegnato le credenziali al cliente.

Riassunto e conclusioni

Dalla condizione iniziale del cliente, da cui siamo partiti per individuare richieste ed esigenze, abbiamo appurato il costo elevato che sosteneva per il servizio.

Ho ricercato un’alternativa che stesse all’interno del budget del cliente e risolto insieme il problema con il nome della pec per cui abbiamo scelto di aprirne una nuova.

Ho quindi individuato come soluzione il provider Aruba e presentato al cliente; da qui ho avviato la migrazione del sito coordinandomi col cliente stesso.

Al termine ho consegnato le credenziali di sito web, hosting e pec riducendo quindi il costo per hosting web precedentemente sostenuto dal cliente di circa il 60%.

Se anche tu desideri una consulenza per il tuo sito web o per il tuo progetto clicca il bottone sottostante, sarò felice di ascoltarti e collaborare con te!